lago di bohinj slovenia
Slovenia

Itinerario del nostro viaggio in Slovenia – Quattro giorni nella natura con una sosta in città

Siamo particolarmente affezionati al nostro itinerario in Slovenia, che ci ha permesso in pochi giorni di apprezzare appieno il suo mood green e di innamorarcene.

Infatti, la Slovenia è uno dei paesi più virtuosi dal punto di vista della sostenibilità ambientale e più verdi d’Europa.

In occasione della nostra prima conoscenza, abbiamo deciso di visitare alcuni evergreen, che abbiamo inserito in un programma di viaggio di tre giorni e mezzo da fare in auto.

Ti va di scoprirli insieme a noi?

Ecco l’itinerario del nostro viaggio in Slovenia tra la natura e con una sosta in città!

Itinerario in Slovenia – Giorno 1

L’itinerario del nostro viaggio in Slovenia dura tre giorni e mezzo, infatti, il primo giorno abbiamo superato il confine italiano armati di vignetta settimanale circa ad orario di pranzo.

Dal confine alla prima tappa del nostro viaggio abbiamo attraversato piccoli paesi abbastanza anonimi e sterpaglia e l’impressione non è stata “wow!”.

Tuttavia non ci siamo scoraggiati e ci siamo subito diretti alla scoperta del territorio sloveno, partendo dal Parco delle Grotte di Postumia, che si trova a sud-ovest rispetto alla capitale del Paese, a circa 50 km di distanza.

Il Castello di Predjama nel Parco delle Grotte di Postumia

L’itinerario del nostro viaggio in Slovenia inizia con un Guinness World Record!

castello di predjama

Infatti, all’interno del Parco delle Grotte di Postumia è custodita una costruzione medioevale molto nota, realizzata a ridosso di una grotta: si tratta del famoso Castello di Prejama (o Castel Lueghi), il castello nella grotta più grande al mondo.

La differenza tra la roccia e le pareti dell’edificio da lontano è quasi impercettibile, a causa del loro colore uniforme: se non ci fossero i tetti e le finestre più scure, occorrerebbe davvero osservare attentamente per trovare il castello!

E anche la sua grotta sotterranea si trova su un podio, trattandosi della seconda più lunga della Slovenia, visitabile in parte e solo nei mesi estivi, per non disturbare il letargo dei pipistrelli che la popolano.

Miti e leggende avvolgono questa caratteristica e suggestiva location ed il suo cavaliere, Erasmo di Predjama.

Per scoprirle e fare un tuffo nel passato di 800 anni immergendosi in un’autentica atmosfera medievale, basterà visitare il castello insieme alla guida del posto.

La sensazione, soprattutto durante una giornata nebbiosa, può diventare molto suggestiva!

Itinerario in Slovenia – Giorno 2

L’itinerario del nostro viaggio in Slovenia prosegue spostandoci a nord della capitale, alla volta di uno dei simboli – potremmo dire il più famoso – della Slovenia: il Lago di Bled, a circa 60 km di distanza da Lubiana.

Lago di Bled

Quando si scopre per la prima volta un luogo visto mille volte “in copertina” si prova sempre un po’ di timore pensando all’eventualità di rimanere delusi dai colori, dall’atmosfera e dalle sensazioni che hai immaginato, per anni e che stai per vivere.

Beh, siamo molto felici, perché il Lago di Bled non ci ha delusi affatto!

Il Lago e l’isolotto di Bled

Ti consigliamo di venire qui al mattina presto, oppure nel tardo pomeriggio, per evitare i turisti che, soprattutto durante la bella stagione, popolano le rive del lago ed il pontile dal quale si vede l’isolotto sormontato dall’alto campanile dalla prospettiva più fotografata.

Pare che d’inverno, quando le acque del lago gelano, si possa pattinare sulla sua superficie.

Noi non siamo stati fortunati, a Febbraio non c’era né il ghiaccio sul quale poter pattinare né le barchette a remi che conducono all’isola.

Poco male, dopo una passeggiata lungo la passerella in legno che circonda le rive del lago abbiamo deciso di salire sulla collina Velika OsoJnica alle nostre spalle, per godere del panorama mozzafiato del Lago di Bled dall’alto.

Avevamo in mente un punto panoramico specifico, dove è posizionata una panchina, ma non ci siamo mai arrivati quel giorno.

Quindi, abbiamo due buoni motivi per tornarci in una stagione migliore!

Il Lago di Bohinj

Ma la cosa che proprio non ci aspettavamo quando abbiamo programmato il nostro itinerario in Slovenia, è che un altro lago ci avrebbe rapito il cuore, più di quanto ha fatto quello di Bled.

L’itinerario del nostro viaggio in Slovenia prosegue verso una valle ed un lago incantati.

Si tratta del Lago di Bohinj, a circa 30 km di distanza dal suo fratello più piccolo ma più famoso.

Viaggiadori sul lago di bohinj

Uno specchio d’acqua che si trova in un paradiso terrestre, tra le Alpi Giulie, all’interno del Parco Nazionale del Triglav.

Le sensazioni sono state decisamente diverse, qui: le rive del lago quel giorno erano deserte, il sole che aveva lasciato il posto alla nuvole, i colori più tenui e monocromatici, hanno reso questo incontro molto più d’impatto rispetto a ciò che ci aspettavamo.

LAgo di bohinj slovenia

Questo luogo, che ci ha regalato attimi di romantica malinconia, ci resterà sempre nel cuore.

La Cascata di Savica

Quel giorno avevamo gli occhi così pieni di bellezza che non sentivamo la fatica.

E così, nel tornare indietro dal Lago di Bohinj ci siamo fermati per un’altra sosta nel Parco Nazionale del Triglav: questa volta per ammirare la cascata di Savica, la terza attrazione più visitata della Slovenia ed il principale fiume affluente del Lago di Bohinj.

La camminata per arrivare sotto la cascata è semplice, circa 30 minuti lungo un comodo percorso asfaltato a gradini.

Durante la nostra visita il percorso era liberamente accessibile ma solo fino al cancello che separa l’ultimo tratto che consentirebbe di giungere molto vicino alla cascata; mentre, di norma, l’ingresso alla cascata prevede il pagamento di un biglietto ed il percorso completo.

Quanti motivi abbiamo già per tornare in Slovenia?

Itinerario in Slovenia – Giorno 3

Dopo un’intera giornata trascorsa completamente nella natura, abbiamo deciso di scoprire anche qualche paese e quindi, l’itinerario del nostro viaggio in Slovenia prevede di trascorrere il terzo giorno tra Lubiana e Skofja Loca.

La visita della città di Lubiana

Il centro della capitale è davvero carino, con i viali che costeggiano il fiume Ljubljanica ed i numerosi ponti – in stili completamente diversi – che lo attraversano, la chiesa francescana dell’Annunciazione che da le spalle alla zona dei negozi e degli hotel di lusso, il centro medioevale ed il castello che sovrasta la città ed infine, il caratteristico quartiere Metelkova.

Si tratta del centro della cultura alternativa della città dal 1993; un luogo assurdo, colorato ed imperdibile!

Una panoramica a 360° sull’intera città di Lubiana è visibile dall’ultimo piano del suo edificio più alto, il Nebotičnik, dove si trova un classico caffè, che consigliamo solo per la vista e non certo per la gentilezza del personale.

Un salto a Skofja Loca

Dopo aver apprezzato la tranquillità, l’ordine, la pulizia e la creatività della cittadina di Lubiana ci siamo spostati in un altro piccolo centro, Skofia Loca, di nuovo in direzione Bled.

Abbiamo fatto una passeggiata in questo piccolo paesino deserto fino al suo castello e ci siamo goduti un aperitivo affacciati sul fiume che lo taglia in due.

itinerario slovenia Škofja Loka

In realtà il paese non ci ha colpiti particolarmente, ma lo abbiamo inserito nel nostro itinerario di viaggio in Slovenia perché di strada per giungere nuovamente a Bled, per provare, finalmente, un’esperienza di glamping.

E per la nostra prima volta abbiamo scelto una struttura di eccellenza: il primo glamping zero waste della Slovenia! Sei pronto ad innamorarti? Clicca qui!

Itinerario in Slovenia – Giorno 4

Non si è mai pronti per lasciare un posto in cui si è stati bene, soprattutto dopo una colazione nel cestino da pic-nic recapitata direttamente alla nostra casetta sull’albero del Glamping Ribno.

Ma altri incantevoli luoghi naturali ci aspettavano lungo l’itinerario del nostro viaggio in Slovenia.

La Gola di Vintgar

Il nostro quarto ed ultimo giorno dell’itinerario in Slovenia doveva concludersi con la visita alla Gola di Vintgar, nel territorio di Bled.

Si tratta della prima gola dell’intera Slovenia attrezzata per i turisti: già nel 1893 – a soli due anni dalla sua scoperta – furono costruiti più di 500 mt di ponti e gallerie per consentirne la visita.

Purtroppo possiamo solo continuare ad immaginare la bellezza di questo luogo guardando le foto di chi ci è stato, perché quel giorno il percorso era inaccessibile a causa dei lavori di manutenzione e abbiamo potuto apprezzarne solo un breve tratto iniziale, che tuttavia prometteva molto bene!

Quando pensavamo di essere stati sconfitti dalla sorte però, abbiamo trovato un ottimo modo per salutare la nostra ormai amata Slovenia e chiudere il nostro itinerario circolare: visitare le Grotte di Postumia, all’interno del Parco che ha dato inizio al nostro itinerario.

Grotte di Postumia

Il biglietto di ingresso per visitare le sole Grotte di Postumia è piuttosto costoso, pertanto ti consigliamo di combinare la visita a quella del Castello di Predjama o ad altre attrazioni che puoi trovare nel sito del Parco per beneficiare dello sconto applicato sulle offerte complessive.

Comunque, vale assolutamente la pena entrare in questo luogo magico ed incantevole.

Un vero capolavoro della natura: più di 5 km di gallerie e sale luccicanti percorse a bordo di un trenino – per il primo e l’ultimo tratto – e poi a piedi, insieme ad una guida locale.

Queste grotte sono davvero speciale, basti pensare che ospitano esseri viventi preistorici noti come “cuccioli di drago” e che al loro interno si è tenuta una partita di finale di basket!


Ti abbiamo dato abbastanza motivi per visitare la Slovenia?

Noi torneremo senz’altro in questa terra fortunata per scoprire altri incredibili luoghi ♥

Condividi il nostro articolo se il nostro itinerario in Slovenia ti è piaciuto e consigliaci nei commenti qui sotto altri incantevoli posti per il nostro prossimo itinerario in Slovenia!


Scegli l’alloggio più adatto a te tra quelli disponibili nella zona!



Booking.com


Per scoprire altri meravigliosi luoghi naturali della verde Slovenia ti consigliamo queste letture:

Filippo e Ornella

Siamo Filippo e Ornella. Viaggiadori è il nostro blog di viaggi sostenibili con un tocco green. Al suo interno raccontiamo le nostre esperienze all'insegna del benessere e della valorizzazione di natura e territorio.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: